Caduti trentini della I guerra mondiale

Il progetto elaborato dal Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto e fatto proprio e adottato dalla Provincia autonoma di Trento, ha raccolto e continua a raccogliere le informazioni relative ai soldati trentini e ai figli di emigranti trentini (oltre 11.000) che combatterono e perirono, in Galizia, in Serbia e sul fronte italiano, nel corso della Grande Guerra. 

Le informazioni sono state raccolte in schede e memorizzate in una banca dati, resa disponibile per la consultazione a tutti i cittadini, assolvendo anche ad un dovere di memoria storica.

La scheda è predisposta per registrare cognome, nome ed eventuale soprannome del caduto, luogo e data di nascita e di morte, luogo di sepoltura, stato civile, presenza di figli, luogo di residenza, professione, nomi dei genitori; il reparto e il grado dell'esercito nel quale era inquadrato il caduto, eventuali riconoscimenti ricevuti. Le cause e le circostanze della morte, dove conosciute, sono descritte con brevi note riassuntive. Quando disponibili, sono registrati anche testi e immagini.

Sono specificate le fonti utilizzate, assieme ad una bibliografia di riferimento. Alcune informazioni sono indicate come da verificare. La banca dati viene aggiornata con cadenza semestrale.

Le informazioni e la ricerca sono disponibili dal portale di trentino cultura attivando il menù  “Patrimonio on-line”, alla voce “Caduti Trentini della I guerra mondiale”.