Da un commosso ricordo alle traiettorie future

05/05/2017

Dalla riproposizione commossa di un intervento sulle differenze di genere di Clara Fresca Fantoni, Direttore Generale di Informatica Trentina prematuramente scomparsa lo scorso 6 maggio, alle nuove traiettorie che proiettano nel futuro il nostro Trentino

Ricordiamo commossi in questo numero Clara Fresca Fantoni, una professionista affermata e riconosciuta non solo a livello locale, diventata negli ultimi anni una delle voci più autorevoli del dibattito sul tema della trasformazione digitale della PA a livello nazionale ed internazionale, grazie agli incarichi  associativi ricoperti a Roma ed in Europa. Ci mancherà la sua voce, la sua competenza e la sua esperienza. Riproponiamo un suo lucido intervento dal titolo “Ragazze di oggi e nuove tecnologie: autostima, consapevolezza e uso corretto di internet tenutosi nel maggio 2013 alla Facoltà di Lettere di Trento, indirizzato alle ragazze nell’ambito della mostra “Quanto ti vuoi bene?”.

Torniamo poi sui grandi temi della trasformazione digitale, spaziando dall’utilizzo delle nuove tecnologie e del web, al cyber risk (con tempestività inusuale, dopo il “tornado” Wannacry che ha messo a “terra” tanti sistemi informativi a livello mondiale), dall’attivazione dei nuovi laboratori di prototipazione meccatronica all’economia circolare.

In questo nuovo numero di LINK, nuovi fatti, eventi e notizie collegate alla trasformazione digitale.

Trend mette al centro gli esiti del convegno “L’uso del web e dei social in Trentino”, promosso e presentato lo scorso 11 aprile dal Corecom provinciale presieduto da Carlo Buzzi a Palazzo Roccabruna, con il supporto di SWG e in collaborazione con Confindustria, Camera di Commercio, Associazione artigiani, Confcommercio, Federazione delle Cooperative e Trentino Network per la Provincia autonoma di Trento. Se, in Trentino, la tv appare ancora incontrastata fonte di informazione, nel marketing 3.0 il futuro è nel rapporto one to one: un’opportunità di cui tenere conto. Si conferma poi il “digital divide” generazionale particolarmente rilevante, con l’86% degli under 24 che si definisce competente da un punto di vista digitale e il 73% degli over 65 che si definisce incompetente. Questi alcuni degli esiti delle interviste ad un campione di 1.200 trentini che rivelano comunque un mondo in veloce evoluzione, dove i nuovi media “si aggiungono” e non sostituiscono quelli “vecchi”!

Primi Piani ripropone, in ricordo di Clara Fresca Fantoni e del suo impegno anche sul fronte della parità di genere, il suo discorso alla tavola rotonda dell’evento “Ragazze di oggi, donne di domani: costruire il futuro al tempo del web”, tenutasi lunedì 27 maggio 2013 al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento, in occasione dell’apertura della mostra “Quanto ti vuoi bene?”. Una riflessione acuta e sensibile sul ruolo della donna nella società d’oggi e sulle prospettive offerte dalle nuove tecnologie. Nuove generazioni sempre più “social”, sì, ma tenendo ben presenti il valore delle relazioni nel mondo “reale” magari di fronte ad una tazzina di caffè!

Focus presenta un articolo sul Cyber risk, quando si sono appena spenti gli echi della diffusione e degli impatti del rasonware “Wannacry” a livello mondiale. I dati del rapporto annuale della società Ernst&Young, giunto ormai alla diciannovesima edizione, dedicato all’information security presentano un mondo aziendale con una bassa consapevolezza del problema. Infatti, a fronte di quasi 6 manager su 10 (57%) che dichiarano di aver avuto eventi significativi nell’ambito della cyber security, meno di 4 su 10 (36%) ha un piano strutturato su come affrontare questa problematica. L’unico ambito su cui quasi tutti concordano (86%) è che il personale impiegato non è in grado di soddisfare le esigenze aziendali.

In Migliori Pratiche parliamo della nascita di ProM Facility, i nuovi laboratori di prototipazione del Polo della Meccatronica di Rovereto. Sviluppare prototipi innovativi e qualificare dispositivi e sistemi meccatronici con metodologie moderne e funzionali: questo l’obiettivo dei nuovi laboratori di prototipazione meccatronica, chiamati ad investire un ruolo cruciale quale “anello di congiunzione” tra le tre anime del Polo della Meccatronica di Rovereto: impresa, ricerca e formazione. Il 29 e 30 giugno 2017 la presentazione ufficiale: una “due giorni” ricca di incontri e sessioni dimostrative.

Trentino as a Lab presenta un contributo sul passaggio dalla “green economy” alla “blue economy” e su come si possa innovare cambiando il ciclo di vita dei prodotti. Informatica Trentina e il Comune di Trento, insieme altri 5 territori dello spazio alpino, stanno lavorando attorno al concetto di “economia circolare” e su come sia possibile anche con strumenti ICT accelerarne l’adozione. Il concetto di economia circolare in sé ha origini profondamente radicate e non può essere ricondotto ad una singola data o autore. Le sue applicazioni pratiche ai moderni sistemi economici e ai processi industriali, tuttavia, hanno guadagnato slancio dalla fine degli anni '70, guidati da un certo numero di studi accademici e da imprese che sono riuscite a trasformarle in business.

Buona lettura!

La Redazione