Potenziato il piano di sviluppo del sistema informativo elettronico trentino

12/08/2016

Previsti interventi di aggiornamento nel settore della scuola e della formazione

Ammonta a quasi 3 milioni di euro l'integrazione di risorse al piano generale di sviluppo del sistema informativo elettronico trentino, decisa in data 30 settembre 2016 dalla Giunta provinciale su proposta del presidente Ugo Rossi. L'aggiornamento è stato disposto per dare copertura finanziaria, coerentemente con le disposizioni in tema di armonizzazione, agli interventi urgenti sui sistemi informativi richiesti da alcuni settori della Provincia, che devono essere avviati nell'ultimo trimestre dell'anno e si concluderanno nel corso del 2017. La quota più significativa delle risorse rese disponibili, circa un milione, è destinata all'avvio di iniziative urgenti nel settore della scuola e della formazione.

Le iniziative inserite nel piano intendono avviare e proseguire – con riferimento ai necessari adeguamenti degli strumenti informatici - gli obiettivi previsti dalla nuova legge provinciale sulla scuola. In particolare sono stati finanziati gli interventi che consentiranno di concludere l'automazione dei processi di valutazione della scuola (autovalutazione, valutazione dei dirigenti, rendicontazione sociale) e avviare le procedure concorsuali necessarie per proseguire il processo di stabilizzazione già avviato e di potenziamento degli organici. Oltre all'estensione del sistema di raccolta delle domande on line anche alle scuole dell'infanzia dal 2017 e all'adeguamento dei sistemi di raccolta e gestione delle informazioni relative a tirocini, alternanza scuola-lavoro, CLIL e nuovi quadri orari, è prevista l'implementazione del portale unico dei dati della scuola trentina (finalizzato a consentire per ogni istituzione scolastica formativa l'accesso ai dati relativi tra l'altro ai bilanci delle scuole, ai dati pubblici afferenti il sistema di valutazione, all'anagrafe dell'edilizia scolastica, ai provvedimenti di incarico, ai piani dell'offerta formativa ecc.) che avrà lo scopo di fornire nuove dimensioni al concetto di trasparenza amministrativa e aprire dati e servizi della scuola a cittadini e imprese. Tra le iniziative previste, infine, anche quelle inerenti la mobilità e l'assunzione dei docenti su ambito territoriale.

Tra le altre iniziative finanziate, da segnalare anche quelle connesse agli interventi di adeguamento dei sistemi informativi indispensabili per dare piena attuazione alle disposizioni in materia di armonizzazione dei bilanci, protocollo informatico, conservazione digitale dei documenti, mercato elettronico, oltre che a consentire l'adeguamento delle postazioni di lavoro della centrale unica emergenza (CUE). E ancora, gli interventi afferenti il settore del catasto (evoluzioni funzionali dell'applicazione di gestione delle mappe storiche per tutta la superficie provinciale e del sistema mobilekat per la consultazione on line tramite web, smartphone e tablet dei dati della cartografica catastale e dei punti fiduciali), che hanno una evidente rilevanza esterna a beneficio degli utenti e professionisti oltre che del mondo accademico e scientifico. Da ricordare infine le iniziative finalizzate all'ampliamento dei servizi on line per cittadini e imprese connesse alla possibilità di avviare le pratiche in modalità telematica.

Ufficio Stampa PAT