Al via la chiamata unica per tutte le insegnanti delle scuole d’infanzia trentine

22/08/2016

Dal 20 agosto, grazie ad Informatica Trentina, le insegnanti nelle graduatorie di tutte le scuole d'infanzia trentine hanno evidenza dei posti di lavoro accedendo al portale www.vivoscuola.it. Qui visualizzano gli incarichi secondo la graduatoria di appartenenza e segnalano la disponibilità in base alle priorità personali. 

A partire dallo scorso 20 agosto, grazie all’applicativo sviluppato da Informatica Trentina, le insegnanti inserite nelle graduatorie di tutte le scuole d'infanzia trentine hanno evidenza completa ed immediata online dei posti di lavoro presenti sul territorio e possono indicare le proprie scelte in modo graduale, sulla base delle esigenze e priorità personali, stipulando alla fine un solo contratto.

Il tutto evitando i disagi dei cosiddetti ricicli, ovvero la rinuncia all’incarico in una graduatoria quando dall’altra proviene una proposta migliorativa e quindi la nuova ricerca e assegnazione del posto lasciato libero.

Le insegnanti, anziché recarsi personalmente nelle sedi degli enti, accedono al portale www.vivoscuola.it dove, dopo essersi autenticate attraverso le credenziali personali, possono visualizzare gli incarichi in base alla graduatoria di appartenenza e segnalare la propria disponibilità indicando anche le priorità. Il tutto grazie ad un sistema semplice ed intuitivo.

Sono 1.737 le insegnanti che possono accedere al sistema indicando le proprie preferenze e dando una priorità alle offerte disponibili.

Il 24 agosto, alla scadenza dei termini per l’effettuazione della scelta, il sistema elaborerà i dati inseriti nell’applicativo per assegnare ad ogni aspirante insegnante l’incarico a lei più favorevole, tenendo conto delle scelte espresse e di quelle delle insegnanti che la precedono in graduatoria. In questo modo, essendo la chiamata unica, le insegnanti non si dovranno spostare tra i diversi enti per le assegnazioni e gli enti potranno controllare in ogni momento il processo, evitando assegnazioni multiple che comportano inevitabili disagi e nuovi iter burocratici da attivare.