Il Protocollo d’Intesa con le Associazioni di categoria

Il Progetto di Collaborazione territoriale con le imprese ICT

La Provincia autonoma di Trento ha sollecitato Informatica Trentina ad identificare forme per consentire un sempre maggior coinvolgimento del sistema delle imprese ICT.

Sulla base di tali indicazioni, la Societàha avviato nel 2005 il Progetto di Collaborazione territoriale ICT con l’obiettivo di consentire ai molteplici operatori trentini nel comparto dell’ICT di partecipare con continuitàalla realizzazione dei progetti di ammodernamento e digitalizzazione della Pubblica Amministrazione Locale, al fine di instaurare rapporti e sinergie atte a favorire una filiera di produzione di soluzioni e servizi informatici di qualitàe innovativi, capaci di accompagnare il processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione Locale.

Informatica Trentina e le Associazioni di categoria il 27 luglio 2012 hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa che ha formalizzato gli obiettivi, le modalità e gli strumenti per sviluppare organicamente il Progetto di Collaborazione territoriale ICT.

Sono strumenti organizzativi ed operativi del progetto:

  • il Database delle Competenze, che, al 31 dicembre 2014, cataloga competenze e potenzialità di 139 aziende del territorio, di cui 124 visibili online sul sito www1.ICTtrentino.it, migliorando la conoscenza di Informatica Trentina riguardo all’offerta di prodotti e servizi delle aziende ICT locali;
  • il Piano della Collaborazione, che dà attuazione al Progetto, all’interno del quale trovano collocazione molteplici iniziative formative ed informative che portano a consolidare la sinergia tra il mondo delle imprese ICT locali e la Società (“serate a tema” su argomenti d’interesse generale quali la comunicazione, il Project Management, ecc., piuttosto che vari altri eventi mirati);
  • il Tavolo della Collaborazione, che garantisce un confronto continuo e paritetico tra Informatica Trentina e le Associazioni di Categoria rappresentative del mondo ICT, abilitando un dialogo costruttivo su tematiche d’interesse generale;
  • la Commissione Tecnica, che promuove un confronto permanente tra i referenti tecnici delle Associazioni e quelli della Società.

A conferma del positivo apprezzamento da parte delle Associazioni di Categoria nei confronti del Protocollo e della collaborazione in essere, a febbraio 2014 è stato siglato l’Atto Aggiuntivo al Protocollo medesimo finalizzato a regolare puntualmente il funzionamento del Tavolo della Collaborazione territoriale e formalizzare la Commissione Tecnica quale organo di confronto paritetico tra i progettisti di Informatica Trentina e i referenti tecnici delle Associazioni di Categoria.

Inoltre, l’Atto Aggiuntivo pone le basi per la costituzione e l’implementazione di un “Osservatorio della Collaborazione territoriale”, quale strumento atto a misurare i risultati dell’esternalizzazione del processo produttivo avviato dalla Società in aderenza alle direttive provinciali.