Gli accordi con la Regione autonoma Trentino - Alto Adige

Dal sistema informativo del Catasto e del Libro Fondiario al sistema informativo elettorale

Tra la fine degli anni ’80 e gli inizi degli anni ’90, sono stati siglati gli accordi tra Informatica Trentina e la Regione Autonoma Trentino – Alto Adige per la realizzazione del Sistema Informativo Catasto e Libro Fondiario.

Un progetto che in 10 anni, dal 1990 al 2000, ha portato alla completa informatizzazione del Catasto e del Tavolare, partendo da zero, dall’impianto del software nazionale adattato in toto alla peculiarità locale, legata all’eredità austriaca.
Questo fino al 2005 quando le Province autonome di Trento e di Bolzano hanno ricevuto delega da parte della Regione della competenza amministrativa in materia di impianto e tenuta dei Libri Fondiaro e di gestione del Catasto Urbano.

Con la Regione tuttavia, nella compagine azionaria della Società dal 2007, sono proseguite le attività finalizzate a rendere il sistema informativo regionale sempre più funzionalmente rispondente alle necessità di una moderna pubblica amministrazione; citiamo, a solo titolo di esempio, l'estensione del sistema di protocollo P.I.Tre. all'amministrazione regionale e l'attività di sviluppo del sistema informativo elettorale utilizzato per le elezioni comunali.

I rapporti con la Regione sono stati ulteriormente rafforzati a seguito della Delibera della Giunta Regionale n° 57 del 8 aprile 2015, che rende possibile affidare alle società Informatica Trentina ed Informatica Alto Adige i servizi di gestione, manutenzione e sviluppo del sistema informativo regionale relativamente a:

  • l’implementazione, semplificazione e miglioramento delle procedure informatiche degli uffici regionali, anche attraverso il riuso dei applicazioni informatiche, dei servizi e per la gestione delle informazioni tramite web;
  • la consultazione online di atti e documenti di interesse generale;
  • l’attivazione del sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale di cittadini e imprese (SPID) per consentire l'accesso online ai documenti che li riguardano onde consentire la partecipazione al procedimento amministrativo e ai servizi dell’Ente;
  • l’implementazione di sistemi di sicurezza, protezione dei dati e continuità operativa;
  • l’ottimizzazione della gestione delle risorse tecnologiche, sia mediante progettazione di sistemi, acquisizione, installazione e manutenzione di materiali e attrezzature informatiche, software e licenze, sia attraverso l’utilizzazione e la condivisione di servizi di Data Center e Disaster Recovery, conservazione digitale;
  • l’acquisizione di servizi di networking.